Comprare una batteria elettronica: 10 cose da sapere

Comprare una batteria elettronica: 10 cose da sapere

Ci siamo: hai finalmente deciso di buttarti sullo studio di uno strumento, e quello prescelto è la batteria. Siamo di parte, ma non potevi fare scelta migliore. E’ uno strumento fantastico. Ora però resta da capire come fare a scegliere una buona batteria. Se la tua scelta verte verso l’opzione elettronica, ci sono almeno 10 cose da sapere prima di comprare una batteria elettronica.

Comprare uno strumento non è come andare al supermercato. Bisogna arrivare preparati al negozio, che sia fisico oppure online. Occorre sapere quali sono le cose su cui focalizzarsi e a quali domande rispondere per scegliere lo strumento che si adatta perfettamente alle nostre esigenze. Vediamo allora quali sono le principali informazioni che dovremmo conoscere che ci consentiranno di comprare una batteria elettronica adatta a noi.

1. Stabilisci il tuo budget

Una batteria elettronica costa di più di una acustica, ma allo stesso tempo presenta dei vantaggi indiscutibili, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta a questo strumento. I prezzi variano molto, arrivando ad essere davvero alti. Per questo è utile stabilire a priori un budget.

Se si parte con un budget di 300 € si possono già comprare delle batterie elettroniche, ma ovviamente la qualità non potrà mai essere la stessa delle batterie più costose. Se si parte con un budget di almeno 500 € si trovano già delle batterie di fascia media che hanno una qualità del suono superiore e una vantaggiosa disposizione dei vari elementi. Se si può arrivare a mille euro la batteria può essere davvero incredibile, ma molti a quel punto potrebbero preferire spendere sui 700 € e cercarne una di seconda mano, per suonare uno strumento eccellente.

2. Pensa all’uso che ne faresti

Alcuni vogliono suonare solo ogni tanto per divertimento e ovviamente le sue esigenze saranno diverse da chi vuole suonare a livello professionale. Tra i principianti, alcuni potrebbero volere solo una batteria che gli consenta di imparare le basi, mentre altri vorrebbero iniziare già con uno strumento abbastanza buono per fare pratica per un po’ di anni prima di rivenderla per comprarne una migliore.

Anche chi è già professionista potrebbe avere esigenze diverse. Alcuni potrebbero voler comprare una batteria elettronica che costituirà la loro batteria principale, da usare nei concerti e nelle prove. Oppure, potrebbe essere una batteria secondaria da usare solo in casa per fare pratica tutti i giorni senza disturbare.

3. Informati sui punti chiave per il check

I punti più importanti da controllare durante un check di una batteria elettronica sono quattro: il modulo sonoro, il rullante, la grancassa e il pedale. Il modulo sonoro è quello che trasmette il suono all’amplificatore o alle cuffie. Alcuni consentono di regolare i bassi e sarà importante verificarne la qualità e le funzioni.

Per quanto riguarda le altri parti come rullante, grancassa e pedale, vanno verificati principalmente i materiali di fabbrica che influenzano molto il rimbalzo e la sensazione che avremo nel suonare. I migliori materiali sono la pelle e il silicone. In particolare, nel caso del pedale andrà verificato che abbia un meccanismo simile alla batteria acustica, per consentirti di mantenere la meccanica tradizionale e fare pratica in modo corretto.

4. Controlla cosa non è incluso nel prezzo

Ci sono alcuni elementi chiave che potrebbero non essere inclusi nel kit base all’acquisto. Tra questi elementi potrebbero esserci il pedale, lo sgabello, cuffie e bacchette. Potrebbero essere abbastanza costosi se acquistati separatamente, quindi è opportuno fare una valutazione per capire se ci converrebbe di più acquistare un kit più economico e poi aggiungerli oppure acquistarne uno dove sono già inclusi.

Se si è già in possesso di una batteria acustica, alcuni degli elementi mancanti potrebbero essere usati anche per l’elettronica, risparmiando ulteriormente. Sopratutto i batteristi già esperti, possono ritenere i pedali e le bacchette di un determinato kit non all’altezza del loro modo di suonare, quindi tenderebbero comunque a comprarli a parte. Verificare dunque la qualità di questi elementi prima dell’acquisto è una cosa essenziale.

5. Verifica quanto spazio hai a disposizione

Prima di qualsiasi acquisto, trattandosi di uno strumento che può arrivare ad essere abbastanza grande, bisogna verificare quanto spazio abbiamo nel posto dove vorremmo posizionare la batteria elettronica. In questo calcolo va incluso anche lo sgabello ovviamente, quindi se si ha a disposizione una stanza piccola, dove magari c’è anche un letto, bisogna davvero controllare accuratamente gli spazi.

Alcuni kit possono essere montati in modo da ottimizzare gli spazi, quindi può essere utile verificare anche questa possibilità se non si vuole proprio rinunciare ad un kit completo e abbastanza ingombrante.

6. Controlla quanto rumore emette il kit

Il rumore emesso da una batteria elettronica ovviamente non è paragonabile al rumore di una batteria acustica, eppure non bisogna sottovalutare il rumore costante di elementi come le bacchette sui pad e i pedali. Il volume sarà più basso ma ugualmente potrebbe infastidire chi vive con noi o vicino.

Il pedale, ad esempio, può far rumore sul pavimento e il suono continuo potrebbe portarci ad avere problemi con parenti e vicini. Verificare dunque quanto rumore fa il kit che vorremmo acquistare può essere molto importante e controllarlo prima ci aiuterà a non avere da ridire con nessuno. Fattori come il design e i materiali possono fare la differenza in questo ambito.

7. Verifica la sensazione dei pad

In questo caso, si tratta di una valutazione strettamente personale. Per verificarlo bisogna toccare e vedere il kit dal vivo. Provare lo strumento è l’unico modo per capire come percepisci i materiali dei vari elementi ed eventualmente puntare su un kit di fattura diversa.

Si capisce che in questo caso bisogna recarsi in un negozio fisico, oppure comprare una batteria elettronica da un sito che consente di restituire l’acquisto in caso di non gradimento.

8. Valuta la qualità del suono

La qualità del suono che percepiamo da uno strumento si basa su come abbiamo addestrato il nostro orecchio nel tempo. Anche gli stili musicali che ci piacciono di più e la condizione fisica delle nostre orecchie influiscono su questa valutazione.

Anche questo però può essere verificato solo dal vivo. Non c’è modo di fare diversamente, perché anche se un’altra persona ci dice che per lei il suono è perfetto per noi potrebbe non esserlo affatto. Per fare una verifica obiettiva e corretta le batterie che confronteremo dovrebbero avere le stesse impostazioni audio.

9. Verifica le personalizzazioni che si possono applicare al modulo

Su alcuni moduli si possono caricare dei suoni personalizzati, molto utili per registrare. Poterli mantenere anche quando la batteria viene spenta consente di continuare a provare su quei moduli anche successivamente, senza perdere tempo nel registrarli nuovamente.

Alcuni hanno un’impostazione con scheda SD dove poter registrare i suoni che vogliamo, così si possono avere a disposizione molte ore di suono su cui esercitarsi e non vanno persi se la batteria si danneggia o non è alimentata. Vengono usate due tecnologie diverse per generare suoni nei moduli e-drum: campionamento (PCM) e modellazione del suono. Il campionamento è il formato più comunemente usato, mentre la modellazione è usata per le batterie di fascia alta.

10. Informati sull’affidabilità del produttore

Un buon modo per verificare la resistenza della batteria elettronica di un determinato produttore è recarsi in negozio e guardare in che condizioni si trovano i kit in esposizione che sono a disposizione del pubblico. Se sono molto deteriorati allora la qualità non è eccellente. In questo modo potrai capire come reagirà il kit all’uso che ne farai nel tempo.

Nei set più economici la resistenza è nettamente inferiore, mentre in quelli di media e alta fascia i componenti sono più robusti. Se ci affidiamo ad aziende che producono da tanto tempo batterie elettroniche possiamo star certi che eseguono degli importanti test su ogni elemento.

Condividi